COS'È LA MAGNETOTERAPIA

La magnetoterapia è una terapia che consiste nell'applicazione di campi magnetici al corpo umano allo scopo di produrre effetti benefici sulla salute.

La magnetoterapia agisce sulle cellule dell’organismo, in particolare sul loro potenziale elettrico di membrana, che viene parzialmente modificato in seguito ad eventi traumatici (lesioni, traumi, malattie, ferite ecc). La magnetoterapia si esegue applicando alla parte del corpo interessata un campo magnetico pulsato, ovvero spento ed acceso in sequenza molto rapida, in modo da trasferire parte dell’energia generata alle cellule in un processo chiamato biostimolazione.

La biostimolazione è da considerarsi come una sorta di “ricarica energetica” che permette alle cellule di riparare più efficacemente il tessuto danneggiato; questa attività si esplica in diversi e numerosi effetti terapeutici.

Contattaci
magneto terapia

A COSA SERVE LA MAGNETOTERAPIA

La magnetoterapia ricarica elettricamente le cellule, agendo in diverso modo sui diversi tessuti ed apparati del corpo umano.
Gli effetti quindi sono vari:

Tessuto osseo

La magnetoterapia stimola gli osteoblasti, cioè le cellule che depositano matrice ossea rigenerando l’osso. La magnetoterapia a bassa frequenza è indicata per le patologie che colpiscono l’osso, come l’osteoporosi e l’artrite, ma anche per velocizzare la guarigione di fratture.

Infiammazione

L’infiammazione è un processo multifasico complesso che attiva numerose componenti tissutali e molecolari dell’organismo. La magnetoterapia è in grado di rilassare il tessuto muscolare, abbassando la pressione e determinando un miglioramento della circolazione; tutto ciò ha un effetto antinfiammatorio ed anti-edemigeno (diminuisce il gonfiore e la ritenzione idrica). La produzione di endorfine inoltre alza la soglia del dolore e stimola il rilassamento mentale.

Muscolo liscio e striato

Rilassando le fibre muscolari lisce e striate, la magnetoterapia contribuisce alla risoluzione delle contratture, degli stiramenti e dei crampi; anche le articolazioni ricavano beneficio dalla diminuzione della tensione muscolare.

magneto terapia

I BENEFICI DELLA MAGNETOTERAPIA

L’azione dei campi magnetici pulsati sulle cellule e sui tessuti danneggiati ha numerosi effetti benefici, come ad esempio:

  • effetto antinfiammatorio
  • effetto antidolorifico
  • effetti antiedemigeno
  • aumenta resistenza e mineralizzazione del tessuto osseo
  • aumenta la circolazione periferica e l’irrorazione tissutale
  • accelera la cicatrizzazione e la guarigione dei tessuti
Contattaci

Domande frequenti sulla magnetoterapia

Com'è strutturato un ciclo di magnetoterapia e quanto dura una seduta?

La magnetoterapia è efficace solo nel lungo periodo: è necessario eseguire terapie di almeno 1 ora, ripetute ogni giorno per cicli di 30-45 giorni oppure per periodi più lunghi dipendentemente dal disturbo da trattare. In alcune patologie croniche, possono essere ripetuti più cicli di 1 mese ognuno. Non ci sono comunque rischi di sovradosaggio.

L’apparecchiatura per magnetoterapia è costituita da un computer, due cavi di collegamento e due magneti. Il computer serve a generare l’energia, che viene trasferita ai magneti attraverso i cavi; l’operatore tramite il computer può regolare la frequenza e l’intensità del campo magnetico.

I magneti sono piastre metalliche di forma rettangolare con una parte in velcro, che serve ad applicarli su particolari fasciature adese alla parte da trattare. Le fasce, quindi, sono diverse a seconda della zona corporea sulla quale eseguire il trattamento (collo, ginocchio, spalla ecc). Esistono anche fasce con magneti incorporati e anche coperte magnetizzate da utilizzare durante il sonno.

Prima di iniziare la terapia, lo strumento effettua una auto-calibrazione in base ai dati del soggetto (età, sesso, peso, altezza) inseriti dall’operatore, in modo da adattare l’intensità del campo magnetico alle caratteristiche del paziente. Dopo la calibrazione può iniziare la seduta: lo strumento funziona senza alcun intervento esterno.

Quali sono le controindicazioni della magnetoterapia

La magnetoterapia ha pochissime controindicazioni rispetto ad altre procedure e pratiche mediche. Le uniche avvertenze da rispettare riguardano pazienti con protesi metalliche e pacemaker, donne incinte, cardiopatici, soggetti con aritmie e tumori, epilettici, affetti da malattie virali acute. Tuttavia la maggioranza delle controindicazioni sono solo cautelative da parte dei produttori.

Prenota il tuo ciclo di Magentoterapia

Vieni a trovarci in negozio a Lissone o a Biassono

CONTATTACI